MULTIMEDIA, DISPOSITIVI COLLEGATI E M2M

Tra le aree di maggior crescita nel mercato IT globale, l’ambito Machine to Machine (M2M) e “l’Internet degli oggetti” (IoT) interessa tutti i settori: salute, trasporti, media, costruzioni, energia, etc. Secondo recenti analisi, 80 miliardi di oggetti saranno connessi nel 2020, a dispetto dei 15 miliardi attuali.

Oggetti connessi: una moda passeggera?

Alcuni oggetti connessi hanno un’utilità sociale: medicina, agricoltura, ecologia, energia, tracciabilità, sicurezza, prevenzione dei rischi naturali. Altri oggetti sono raggruppati nel termine “quantified self” (raccolta dei dati personali) e “tecnologia indossabile”: bilance, contatori GPS per sport, anelli, biancheria intima, scarpe, occhiali, ecc.

Tuttavia solo l’1% degli oggetti risulta collegato al momento, mentre entro il 2018 ci si aspetta che il numero di oggetti connessi superi il numero totale di PC, smartphone, tablet e SmartTV messi insieme.

Gli oggetti connessi, qualunque sia la tecnologia utilizzata per la connessione (SIM card, modem, Bluetooth, WiFi, RFID o NFC chip), appaiono e si moltiplicano in tutte le aree: sistemi per il trasporto intelligente, infotainment, diagnostica remota, assicurazioni di beni in base all’uso, domotica, autoveicoli connessi, voli, pacchi, reti di smistamento dell’energia e gestione “smart” dell’approvvigionamento idrico, assistenza alla persona, trasporti multimodali, ecc.

Un mix bilanciato di settori

ALTEN opera attivamente in tutti i settori che fanno riferimento a queste nuove tecnologie. Sebbene conti una maggiore presenza in ambito Telecomunicazioni e Multimedia, l’esperienza del gruppo in termini di oggetti connessi (M2M) è in realtà ampia in tutti i settori. Come partner di Agilent e membro di Genivi Consortium, ALTEN è un attore proattivo che offre un range di servizi nelle seguenti aree:

  • Software e apparecchiature di comunicazione per sistemi integrati;
  • Sistemi informativi e sistemi mobili;
  • Ergonomia e design;
  • Architettura di sistemi;
  • Testing;
  • Supporto per la gestione dei ciclo di vita dei programmi.

I nostri progetti in R&S

Il Gruppo ha, inoltre, un Dipartimento di Ricerca e Sviluppo, che applica queste nuove tecnologie per finalità sociali:

Progetto Edifici Intelligenti 

Energie_EfficienceEnergetique_S30-150x150Un progetto sull’efficienza energetica mediante la modellazione statistica per:

  • Fornire fattori decisionali nella progettazione di edifici;
  • Migliorare il risparmio di energia in rapporto all’investimento;
  • Fornire modelli di replicabilità;
  • Fornire supporto pedagogico agli inquilini di un edificio.

 

 

Progetto servizi intelligenti

innovation1-150x150Domotica – Sviluppo di un comando di domotica gestuale (applicabile per ipovedenti): accesso facilitato ai servizi multimediali per la casa grazie all’integrazione di cloud computing e network security per automazione.

Salute – Sviluppo Esplorativo di un software: Realtà virtuale full-immersion per una terapia di desensibilizzazione utilizzata per ridurre le reazioni negative nei disordini comportamentali (agorafobia, autismo ecc.). Creazione di ambiente virtuale, ricostruzione in 3D, rendering in 3D (colori e testi) e analisi dell’ interazione fisica tra utente e ostacolo virtuale.

Salute – Robot per assistenza domiciliare per anziani. I servizi sviluppati sono: “trasporto” di oggetti che fanno parte della vita quotidiana (robot assistant), gestione dei media (diario, musica, TV, internet, telefono ecc.), monitoraggio medicale ed allarmi per mezzo di una telecamera di tipo mobile.