Da Barcellona a Milano: l’esperienza di Marta Clapés

03/10/2022

 

Lei è Marta, Finance Manager di ALTEN Italia. Sono passati quattro mesi da quando Marta ha deciso di trasferirsi a Milano e cambiare team. Nonostante lei si trovi in Italia dal 1° giugno 2022, la nostra Finance Manager era già parte del gruppo ALTEN, precisamente da Agosto 2021, con il ruolo di Account Manager per il perimetro International 1.

Abbiamo deciso di intervistarla così da potervi raccontare la sua esperienza, cogliendo l’occasione di ricordarvi del Mobility Program che ALTEN offre ai suoi dipendenti.

 

 

Qual era la tua sede ALTEN di lavoro prima di venire in Italia?

La mia sede di riferimento era Barcellona, dove lavoravo per ALTEN Spain. Il mio ruolo, però, già mi consentiva di entrare in contatto con diversi Paesi, dovendo supportare l’intero perimetro International 1, ovvero: ALTEN Nordics, Benelux, Svizzera e Southern Europe. Quindi spesso mi trovavo a viaggiare tra queste Countries.

Come hai deciso di venire in Italia? Ti è stato difficile fare richiesta?

Possiamo dire che sia stata una transizione molto naturale. Essendo spesso in Italia, ho avuto modo di conoscere e apprezzare molto il team. Quando poi ALTEN ha avuto necessità di assumere una Finance Manager in Italia, è stato spontaneo pensare a me, visto che già mi ero ambientata con i colleghi e il lavoro.

È necessario avere un livello minimo di conoscenza della lingua del Paese ospitante

Conoscere la lingua italiana mi è stato sicuramente di aiuto perché qui non tutti parlano bene l’inglese. Credo però che ogni esperienza sia a sé e che per altri Paesi o ruoli sia sufficiente un buon livello di inglese.

Raccontaci la tua esperienza, come ti sei trovata coi colleghi e la nuova città?

In generale mi sento ben accolta, anche perché trovo che le culture italiana e spagnola siano abbastanza simili, quindi non ho avuto grandi difficoltà. Ho anche deciso di abitare a Monza e non a Milano per ritrovare la stessa tranquillità che avevo in Spagna, dove abitavo in un piccolo paese vicino a Barcellona. Inoltre devo riconoscere all’azienda di essermi stata di supporto e di avermi accompagnata, passo per passo, in tutto il processo di trasferimento e adattamento.

Quali sono i pro e i contro della tua esperienza?

Vivere e lavorare in un altro Paese ti permette di crescere molto sia a livello personale sia professionale. Poi è bellissimo conoscere nuove persone, nuove culture e apprendere una lingua diversa. Dall’altro lato, però, non è facile stare lontano dalla propria famiglia e dai propri affetti, ma per fortuna Milano è una città così ben collegata che mi permette comodamente di tornare a casa, quando possibile.

Torneresti in Spagna? O vorresti restare in Italia?

Non è facile rispondere a questa domanda. Penso sia ancora troppo presto per avere un’opinione a riguardo. Posso sicuramente dire che, al momento, mi piace molto vivere in Italia.

Consiglieresti questa esperienza?

Assolutamente sì, è un’esperienza che consiglierei a tutti! Io nello specifico, non ho preso parte al Mobility Program, in quanto ho accettato direttamente una posizione lavorativa in Italia che m’era stata offerta.

Il Mobility Program, invece, solitamente parte da una richiesta che il dipendente fa. Tramite la Mobilità Internazionale è possibile traferirti all’estero, in maniera permanente. Per quanto riguarda il processo, questo prevede un iter di selezione e si può attivare solo dopo 2 anni di esperienza in ALTEN.

Su INSIDE è possibile trovare tutte le informazioni e il di box richiesta all’interno della sezione My Profile > Mobility.

ALTEN ascolta le tue esigenze e prova a venirti in contro: non aver timore di chiedere!

 

 

 

Share

Ti potrebbe piacere anche