Meet Nicola, Sport Ambassador di ALTEN Italia!

18/06/2019

Mi presento: sono Nicola R. consulente dell’Area Engineering, nominato Sport Ambassador di ALTEN Italia per gli eventi sportivi legati alla corsa.

Come sei diventato “Sport Ambassador 2019” di ALTEN Italia?

«Il mio essere rappresentante di questa tipologia di eventi è iniziato quasi per caso: un giorno, mentre stavo leggendo degli articoli su LinkedIn, la mia attenzione è stata catturata da un post in particolare, riguardante alcuni colleghi (non ricordo con precisione se di ALTEN Switzerland o ALTEN Nederland), che avevano partecipato ad una gara podistica sponsorizzata dall’azienda. D lì a poco, durante un incontro con il mio Business Manager, chiesi se anche ALTEN Italia sarebbe stata disponibile a sponsorizzare un evento podistico per noi dipendenti della sede di Milano. Notai sin da subito un certo entusiasmo da parte sua, tanto che mi chiese quali eventi podistici fossero in programma a Milano e di formulare questa proposta al Team Communication.

Così, a fine Luglio 2017, mandai una mail all’ufficio Comunicazione & Marketing proponendo la partecipazione alla DeeJay Ten di Milano, che si sarebbe svolta nel mese di Ottobre. La risposta non tardò ad arrivare: le colleghe, colpite favorevolmente dalla proposta, mi comunicarono che avrebbero fatto il possibile per sponsorizzare questo evento. In contemporanea, cominciai a sondare il terreno tra i miei colleghi cercando di capire se tale iniziativa avrebbe potuto riscuotere interesse e partecipazione. Le loro reazioni furono di vario genere: c’era chi, già a conoscenza della mia passione per il podismo, mi chiedeva consigli per iniziare a correre o per migliorare la prestazione, ma c’era anche chi preferiva di gran lunga un invito in trattoria piuttosto che organizzare una corsetta aziendale!

Dopo un mese, le iscrizioni per la DeeJay Ten erano aperte, ma non avevo ancora ricevuto da parte di ALTEN la comunicazione con la conferma relativa alla nostra partecipazione. Poi un giorno, un collega con cui non avevo molta confidenza, con una frase un po’ ad effetto, mi disse: “Dai Nicola, allora andiamo tutti a correre!” e io lì per lì, un po’ spiazzato, risposi: “Si si qui si va sempre di corsa!”. Poco dopo un altro collega rincarò la dose, facendo un’altra battuta sempre legata a questa ipotetica “corsa”, ma ancora non riuscivo a capire a cosa si riferissero. Infine, il collega accanto a me mi disse di controllare la mail, perché ALTEN aveva mandato l’invito per partecipare alla DeeJay Ten a Milano!

Si trattava di una mail graficamente molto accattivante, che esortava la popolazione aziendale a partecipare a questo evento, ricordando però che le iscrizioni sponsorizzate da ALTEN erano limitate. Ovviamente, non appena vidi la mail, risposi immediatamente all’ufficio Comunicazione, chiedendo loro, gentilmente, di riservarmi un posto. Le colleghe, che già erano certe della mia adesione, mi sorpreso però dicendo che avevo rischiato di non poter partecipare, in quanto, su 30 posti preventivati, 26 erano già stati entusiasticamente prenotati da altri colleghi!
In sintesi, questa è la storia di come è nata la mia prima partecipazione con ALTEN, nonché la prima adesione dell’azienda in assoluto, ad una manifestazione podistica: a partire da questo evento pilota, accolto dai dipendenti con grande voglia di mettersi in gioco e spirito di squadra, ne sono seguiti molti altri, che hanno riguardato, pian piano, non solo Milano, ma anche le altre città che ospitano sedi di ALTEN Italia e a cui ho sempre aderito con gioia».

In che modo si è sviluppato il tuo ruolo?

«Durante la stagione podistica 2018-2019, la mia partecipazione a questi eventi sponsorizzati dall’azienda ha cominciato a divenire più strutturata, tanto che le ragazze del Team Communication mi hanno ufficialmente nominato “Ambassador ALTEN Italia” degli eventi sportivi. Il mio primo incarico è stato di ampliare insieme a loro il calendario delle corse annuali, in modo da coprire il più possibile il territorio italiano da Nord a Sud, cercando però di non circoscrivere questo tipo di attività ad una semplice sponsorizzazione delle iscrizioni alle gare, ma di coinvolgere i partecipanti in un percorso di conoscenza e aggregazione volto a far sentire l’azienda più vicina ai suoi dipendenti.

Che si tratti di una passeggiata, una camminata veloce, o una vera e propria corsa a ritmi sostenuti, i benefici per il corpo e la mente sono molteplici, tra cui, in particolare, il riuscire a gestire ed affrontare meglio gli stress quotidiani, tant’è che anche i latini, con la loro locuzione “mens sana in corpore sano” identificavano già un benessere psico-fisico strettamente legato allo sport. E quindi, quale miglior occasione per contribuire al benessere dei colleghi, se non coinvolgerli tutti in una bella sfida di 10 chilometri di corsa?!

In quanto Ambassador, il mio ruolo, oltre a quello di reporter dell’evento, consiste anche nell’organizzare e motivare attivamente il gruppo dei partecipanti alla manifestazione.Per motivi pratici, ad una settimana circa dallo svolgimento dell’evento, creo un gruppo su WhatsApp per cominciare a conoscere i partecipanti e organizzare al meglio il giorno della gara, condividendo sul gruppo video motivazionali ed articoli legati alla corsa, cercando di orientare la conversazione di gruppo su tematiche legate al benessere e allo sport, anche se, non so per quale motivo, ad un certo punto si finisce sempre per condividere pietanze e bevande di vario genere! Si passa dalle braciole di Bari, alle piadine super farcite di Bologna, per finire con l’immancabile bistecca fiorentina».

Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto ad accettare questo incarico?

«Ciò che mi sta più a cuore, oltre ad accrescere l’entusiasmo dei partecipanti e a contribuire alla condivisione degli obiettivi di ciascuno, è riuscire a far sentire l’azienda più vicina ai dipendenti e far sentire gli stessi dipendenti più vicini tra di loro. Ho riscontrato che, dopo ogni evento, buona parte dei partecipanti continua ad allenarsi, anche in gruppo, aspettando la prossima gara e questa cosa mi rende davvero molto felice! Mi fa capire che queste occasioni di socialità non si fermano solo al giorno della gara, ma creano un vero e proprio movimento di podisti amatori all’interno dell’azienda. Alcuni colleghi, inoltre, hanno colto tali iniziative anche per poter girare un po’ l’Italia o per passare un weekend diverso, e magari, con l’occasione, salutare amici e parenti che abitano lontano.

Da queste esperienze, a cui ho partecipato in prima persona, posso quindi affermare con assoluta certezza che ALTEN Italia è un’azienda non solo in grado di capire l’importanza della salute e del benessere dei propri dipendenti, ma anche di favorirli concretamente!».

 

«Mi sento infine di lasciarvi con uno spunto: a prescindere da quale sia la propria professione, ma a maggior ragione se si svolge un lavoro sedentario, avere una vita più attiva e seguire un’alimentazione sana non solo fa bene al fisico, ma ci dà la giusta energia per raggiungere più velocemente i nostri obiettivi lavorativi!

Volete un’azienda che vi stimoli ad essere più attivi? ALTEN Italia è quella che fa per voi!».

 

Nicola, Sport Ambassador 2019 di ALTEN Italia.

Share