Alberto, progettista meccanico con la passione per la farmacologia e le lingue straniere

Talent@ALTEN
17/06/2021

Alberto lavora con noi dal 2017. Non è solo un appassionato di meccanica, ma anche di farmacologia e lingue straniere.

Come è nata la tua passione per la farmacologia?

“Sono sempre stato attratto da questo settore e, di recente, ho deciso di iscrivermi alla facoltà di farmacologia di Genova. Al momento sono agli inizi del mio percorso di studi, ma ho già acquisito moltissime conoscenze in chimica molecolare, chimica inorganica e processi cellulari, oltre che a competenze di base in genetica e virologia. È un mondo molto affascinante e lo è diventato ancora di più in questo momento storico, infatti mi aiuta a interpretare meglio gli eventi che accadono riguardo l’emergenza covid.

Non so se questa laurea mi tornerà utile in futuro, ma lo faccio principalmente per passione verso la medicina e la farmacologia. Essendo medicina una facoltà troppo onerosa, a livello di impegno, ho scelto farmacologia, una disciplina più teorica, che avrei potuto portare avanti parallelamente al mio impegno lavorativo consueto.

E quella per le lingue? La conoscenza di più lingue ti è tornata utile sul lavoro?

“Fin da piccolo ho sempre parlato sia italiano che spagnolo e questo presupposto mi ha permesso di sviluppare una certa predisposizione ad imparare nuove lingue. Ad oggi parlo fluentemente inglese e, grazie alla vostra piattaforma ALTEN LANGUAGES, sto approfondendo e migliorando il francese e il portoghese. Alcuni anni fa, ho anche seguito un corso base di arabo che mi ha permesso di imparare a leggere, scrivere e fare piccole traduzioni di testi scritti. Inaspettatamente questa la conoscenza di questa lingua mi è tornata molto utile anche sul lavoro, soprattutto nell’interpretazione di disegni o fogli tecnici provenienti da paesi arabofoni.”

 

Grazie Alberto per aver condiviso con noi la tua passione!

 

 

 

 

 

Share

Ti potrebbe piacere anche